Rete Stradale

Il Salento e' collegato ai due nodi autostradali principali, Taranto e Bari, attaverso delle "state of the art" strade di qualita' autostradale che permettono di raggiungere Lecce in meno di un paio d'ore ore. 

Una rete interna, di strade a 4 corsie, disegna una maglia bi-triangolare con estensioni sino a Otranto e S. M. di Leuca, che permette l'accesso alle principali citta' e localita' turistiche della provincia.

In genere il resto delle strade sono di buona qualita' permettendo di attraversare la penisola velocemente


Rete Ferroviaria

La linea principale, completamente elettrificata e' servita da Trenitalia. Permette di avere collegamenti ad alta velocitacon i treni Frecciargento fino a 250 Km/h tra Roma e Lecce e con i treni Frecciabianca che viaggiano fino a 200 km/h collegando Milano e le altre principali citta' del nord, con Lecce. 

La rete interna, gestita dal consorsio Ferrovie del Sud Est, e molto caratteristica e carina. Oggi e' principalmente usata per uso locale o dai turisti per avere un visione reale e naturale della regione.


Aeroporti

L'aeroporto del Salento, situato a Brindisi, e' il principale hub per il trasporto aereo di passeggeri e merci. Nel 2010 oltre 1.5m di persone hanno usato l'aeroporto. Di importanza strategica per la regione, ha collegamenti diretti con tutta l'europa inclusi maggiori hub aeroportuali internazionali come Londra, Monaco e Parigi. I collegamenti regionali coprono maniera capillare il centro ed il nord italia.

Porti 

Come estrema punta del tacco d'Italia il Salento ha l'accesso al mare attraverso diversi scali portuali. Il porto di Brindisi è un porto turistico, commerciale e industriale tra i più importanti del mar Adriatico. Il traffico turistico e legato a collegamenti con la penisola Balcanica e la Turchia con un transito di circa 40 mila  passeggeri all'anno. Il traffico mercantile, circa 10 milioni di tons all'anno e principalmente costituito da carbone, prodotti raffinati, gas naturale e prodotti chimici.

Altri porti come Otranto, Gallipoli e Santa Maria di Leuca sono porti di tipo turistico/commerciali con basso traffico merci.